I cibi che aiutano contro il gonfiore

CONDIVIDI

Uno dei disagi più comuni fra noi donne è notare e sentire un gonfiore diffuso in tutto il corpo. Sentirsi gonfie, infatti, è una pessima sensazione che colpisce sia le donne in sovrappeso sia quelle più magre. Tale condizione è spesso associata anche alla ritenzione idrica: interessa soprattutto le donne ed è un problema che insorge quando il corpo trattiene più acqua rispetto a quella che è in grado di eliminare, portando all’insorgenza di sintomi fastidiosi come dolori e gonfiori. Le cause che possono determinare la ritenzione dei liquidi sono diverse ma, spesso, il motivo è da ricercare nelle cattive abitudini alimentari. Vediamo insieme, quindi, una lista di cibi che aiutano contro il gonfiore e possono contribuire a snellire la silhouette.

RISO. È privo di grassi e più digeribile della pasta: contiene granuli d’amido più piccoli, che si mescolano subito ai succhi gastrici, diventando immediatamente utilizzabili. Contiene pochissimo sodio e molto potassio, quindi ha un’azione diuretica che aiuta il corpo disintossicarsi ed eliminare i gonfiori.

YOGURT. Che sia un valido alleato per la digestione e il benessere dell’organismo già si sapeva. Ma quello che non tutti sanno è come orientarsi nella scelta dello yogurt più indicato: se tutti contengono i probiotici, lactobacillus, il bifidus e l’acidophilus, è importante però scegliere quello che abbia le colture più vive. Inoltre, è bene escludere quelli che contengono aromi e dolcificanti artificiali.

ASPARAGI. Sebbene sia ancora argomento di discussione, gli esperti stanno iniziando a studiare più da vicino gli asparagi e le loro proprietà digestive. Gli asparagi sembrano difatti favorire la crescita e l’attività di batteri benevoli nel tratto intestinale, oltre a possedere proprietà diuretiche che aiutano molto.

RADICE LIQUIRIZIA NERA. Gli esperti raccomandano di assumere un millilitro di estratto di radice di liquirizia nera tre volte al giorno, proprio nei giorni in cui ci si sente particolarmente gonfie. Chi soffre di ipertensione o di insufficienza cardiaca congestizia è però meglio che ne stia alla larga: la radice di liquirizia nera sopprime il rilascio di aldosterone da parte delle ghiandole surrenali; questa sostanza regola i livelli di sodio e potassio nel corpo e può aggravare le condizioni sopra citate.

ACQUA. Anche se il problema può essere di ritenzione idrica, l’assunzione di liquidi, acqua in particolare, resta comunque indispensabile per idratare l’organismo e quindi evitare il rischio di gonfiore, favorendo una adeguata digestione. Per contrastare l’eccessiva presenza di sodio nell’organismo, l’acqua rappresenta un formidabile rimedio per ridurre il gonfiore addominale. Meglio se si preferisce l’acqua liscia, con un consumo di almeno 8 bicchieri al giorno.

ritenzione idrica cellulite rimedi

Vi sono altri consigli alimentari per chi voglia snellire la propria linea, affiancando ad una corretta e sana attività fisica una dieta che escluda alcuni cibi e ne includa altri. In particolare, è importante diversificare molto la propria alimentazione, scegliendo cibi speziati (lo zafferano e le erbe aromatiche in generale sono consigliatissimi) ma non esagerando mai con le calorie introdotte. Il caffè, se in quantità limitate, aiuta ad accelerare il metabolismo, favorendo l’assunzione di energia nel corso della digestione e riducendo l’accumulo di grassi nel corpo.

Per quanto riguarda il consumo di affettati e pesce, bisogna ricordare che alimenti come prosciutto crudo magro, bresaola e tonno in scatola sono sì ipocalorici, ma non attivano il metabolismo e a lungo andare non comportano grandi benefici. Sono invece molto consigliati il tacchino, particolarmente magro e ricco di proteine, e il pesce fresco di mare che va preferito ai formaggi in generale in quanto attiva efficacemente il fegato e la tiroide introducendo allo stesso tempo una grande quantità di proteine pure e sostanze nutrienti nel nostro organismo.


NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO